Call for paper su Grande guerra e trasformazioni territoriali per Storia urbana

“Il punto nave. Percorsi e acquisizioni”: presentazione del numero tematico a Napoli
6 marzo 2018
La BEI incontra la Sapienza”: un ciclo di lezioni in collaborazione con Minerva
9 marzo 2018

Si segnala la call for paper della rivista Storia urbana sul tema:  Alle spalle del fronte. Trasformazioni territoriali  a seguito della Grande guerra. Ecco tutte le info.

Alle spalle del fronte. Trasformazioni territoriali  a seguito della Grande guerra

La rivista «Storia urbana» lancia una call for papers sul tema Alle spalle del fronte. Trasformazioni territoriali a seguito della Grande guerra.  In linea con le tematiche trattate dalla rivista sin dalla sua istituzione, il volume, che segue il numero 149 (2015) di «Storia urbana» su La preparazione alla Grande guerra, intende indagare i fenomeni di trasformazione di territori, abitati, popolazioni, nelle aree poste alle spalle del fronte in conseguenza del Primo conflitto bellico. Com’è noto, la Grande guerra muta radicalmente assetti territoriali, economici e culturali e tali mutamenti sono ancora in parte poco indagati. Mentre l’attenzione degli studiosi si è infatti in gran parte rivolta alle ragioni e alle conseguenze politiche del conflitto, alle strategie militari e più in generale, a quanto accaduto sul fronte (le condizioni di vita dei soldati, le difficoltà di una guerra di trincea, ecc.), nonché all’imponente fenomeno di industrializzazione del paese a supporto della guerra, rimangono ancora in ombra alcuni aspetti rilevanti come, ad esempio, i riflessi del conflitto sull’economia, sull’assetto dei centri urbani, dei territori agricoli e boschivi, nonché l’imponente fenomeno di mobilitazione civile alle spalle del fronte.

Con questo nuovo progetto editoriale, «Storia urbana» intende dunque approfondire tali aspetti in un’ottica interdisciplinare che veda coinvolti studiosi di storia, storia economica, sociologi, urbanisti, ecc., con l’obiettivo, inoltre, di indagare quanto accade anche alle spalle del fronte austriaco. Il progetto prevede inoltre la pubblicazione di una significativa appendice documentaria che riporti una selezione critica dei numerosi documenti ufficiali emanati nel corso del conflitto per regolamentare i fenomeni di trasformazione connessi (documenti dell’Esercito, atti parlamentari, decreti per la tutela delle popolazioni e dei territori coinvolti, ecc.).

 

Le tematiche dei saggi sono così articolate:

  1. Trasformazione dei territori alle spalle del fronte
  2. Il sistema di comunicazioni creato nell’area padano-veneta per rifornire il fronte orientale: ferrovie in particolare, strade, porti, reti elettriche; con particolare attenzione al disegno strategico definito dagli Alti comandi prima del conflitto, alla realizzazione di alcune tratte importanti nei brevi anni della guerra, all’uso “civile” di queste opere a guerra terminata;

 

  1. I cambiamenti indotti nella gerarchia dei centri urbani in area veneto-friulana e, possibilmente, negli abitati alle spalle del fronte austriaco; strategie per la ricostruzione degli abitati distrutti;
  2. Disboscamenti, anche in aree lontane dal fronte, per la produzione del legname (essenziale per baraccamenti, trincee ed altro), effetti sul territorio (opere e infrastrutture per il trasporto del legname), politiche di tutela dei boschi;

    4) Assetto agricolo: danni provocati alle opere idrauliche nei territori di bonifica e successive operazioni di recupero, danni alle arginature dei fiumi; possibili cambiamenti nelle colture per il rifornimento di militari e popolazione civile.

 

  1. Mobilitazione civile alle spalle del fronte
  2. Trasformazione degli abitati e disagi della popolazione civile (ad esempio, accasermamento e trasformazioni urbane); trasferimenti di popolazione;
  3. Protezione di monumenti e siti storici, con particolare riferimento ai costi di tale attività;
  4. Attività di propaganda per la conoscenza delle aree di guerra e dei contesti urbani e territoriali coinvolti.

 

Appendice documentaria

Selezione critica di documenti ufficiali pubblicati nel corso della guerra e nell’immediato dopoguerra, inerenti i temi trattati nel volume

 

Itinerario bibliografico

 

Principali scadenze

Le proposte, titolo e un abstract di circa 2500 battute, vanno inviati a storiaurbana.grandeguerra@gmail.com entro il 15 aprile 2018 seguendo lo schema allegato.

L’accettazione dell’abstract verrà comunicata dal comitato scientifico entro il 30 aprile 2018.

Gli autori le cui proposte saranno accettate dal Comitato scientifico dovranno consegnare il saggio finale entro e non oltre il 30 ottobre 2018.

Il testo, comprensivo di note, dovrà avere una dimensione compresa tra le 50.000 e le 60.000 battute (spazi inclusi). Nella redazione, gli autori dovranno attenersi scupolosamente alle norme redazionali pubblicate sul sito di Franco Angeli (https://www.francoangeli.it/riviste/sommario.asp?IDRivista=58). Eventuali immagini, da fornire separatamente e nel formato indicato nelle norme redazionali, dovranno essere limitate al numero strettamente necessario per una agevole comprensione del testo.

I saggi completi e tutti gli apparati (immagini, didascalie, bibliografia, ecc.) dovranno essere caricati sulla piattaforma di «Storia urbana» a questo indirizzo: http://ojs.francoangeli.it/_ojs/index.php/su/about/submissions.

Dopo la consegna i saggi saranno sottoposti a procedura di referaggio double blind peer review.

Per informazioni: storiaurbana.grandeguerra@gmail.com