Storia e cultura dell’alimentazione: una call for session
15 novembre 2020
Riceviamo e volentieri trasmettiamo.
La segreteria Sise
Cari colleghi, Care colleghe,
come sapete, purtroppo in questo momento l’offerta di dottorati di storia economica in Italia è estremamente scarsa. Data la situazione, abbiamo ritenuto utile segnalarvi una nuova possibilità delineatasi presso l’Università Bocconi. Infatti, la recente revisione del programma del nostro dottorato in Scienze Sociali e Politiche, di cui alleghiamo la sintesi ma sul quale potete trovare maggiori informazioni al link seguente,  ha visto una migliore integrazione dell’area storico-economica. Al momento, la storia economica costituisce un insegnamento obbligatorio al primo anno (corso denominato History of Institutions: Economic, Civic and Political, insegnato da Guido Alfani) e dispone di un nuovo opzionale al secondo anno (History of Pandemics). Gli altri insegnamenti spaziano tra le scienze sociali (economia, sociologia, demografia, scienze politiche) e includono una solida base di metodi quantitativi applicati alle scienze sociali.
Nel contesto del dottorato, è certamente possibile lavorare a una tesi di ambito storico-economico, sotto la supervisione degli storici economici membri della faculty del dottorato (al momento, Guido Alfani, Andrea Colli, Mattia Fochesato e Tamas Vonyo), e ricevere il titolo di dottore di ricerca nel nostro settore disciplinare (SECS-P/12). E’ anche possibile (per chi lo desidera, e con compenso aggiuntivo) cooperare con insegnamenti di storia economica impartiti al triennio o biennio in qualità di teaching assistant, nonché cooperare come “research assistant” con progetti di ricerca attivi presso l’Università Bocconi (in particolare, sono al momento attivi presso la Bocconi due progetti di ricerca di storia economica finanziati dallo ERC: SpoilsofWAR – Spoil of War: The Economic Consequences of the Great War in Central Europe, diretto da Tamas Vonyo, e SMITE – Social Mobility and Inequality across Italy and Europe 1300-1800, diretto da Guido Alfani).
Le domande per il prossimo ciclo (coorte 2021-22) sono già aperte e si chiuderanno il 18 GENNAIO 2021. Informazioni su come fare domanda sono reperibili al link al fondo di questa email. Il dottorato dispone al momento di n. 5 posti (4 con borsa, più un “tuition waiver”). Le domande sono vagliate da una commissione interdisciplinare interna.
Se ritenete l’opportunità interessante, vi saremmo grati se poteste condividere queste informazioni con i vostri studenti brillanti potenzialmente interessati a un dottorato in storia economica, calato nell’ambito più ampio delle scienze sociali. Rimaniamo comunque a disposizione per chiarimenti.
Con i migliori saluti,
Guido Alfani e Andrea Colli